Cerca
  • Aurelio Martinelli

Tshirt in cotone organico, una scelta da protagonista

Aggiornato il: mar 4


Dopo il primo lock down, credevamo che il progetto di un brand di abbigliamento per il "re della serata", potesse arenarsi.


Invece abbiamo avuto modo di scoprire che più le persone, i nostri compatrioti, subivano gli effetti di questi lockdown e della zona Rossa, più cresceva in loro la voglia di far vedere la loro Italianità.


Tarlùc nasce appunto con l’idea di far indossare l’Italia a chi ama far festa e prende la vita godendo di ogni momento.


Indossare un prodotto tipico regionale, non è solo un modo per dire sono orgoglioso di essere italiano ma è un vero e proprio modo d’essere.


A noi ci piace di far festa, non sarà italianissimo dal punto di vista grammaticale ma lo è sicuramente dal punto di vista del nostro modo d’essere. Siamo fatti così, dalla splendida riviera romagnola con la sua piada, alla sicilia con gli arancini. Non c’è festa se non ci sono alcuni elementi fondamentali!


Il Re della festa, il buon cibo, il buon bere e l’abbigliamento ricercato e di qualità non possono mancare e... se non ci fossero tutti non sarebbe una vera festa.

Il cotone organico che fa la differenza


Di magliette ve ne sono tante, ma non tutte seguono una “filiera” di qualità.

La qualità del tessuto ma anche la qualità della grafica.


Ma cosa può fare la differenza tra un capo di abbigliamento banale ed uno ricercato?

Ad esempio un tessuto di prima qualità, come il cotone organico.


- Senti sempre più parlare di cotone organico e biologico e ti sei chiesto cos’è?

- Prima di acquistare abbigliamento in cotone organico vorresti quindi capire meglio di cosa si tratta, quali sono le sue caratteristiche e le differenze rispetto al cotone tradizionale. E non per ultimo sapere come riconoscere un capo in cotone organico!


E’ facile dire “il cotone è naturale”, certo che lo è ma “naturale” non è sinonimo di biologico.


Purtroppo l’era consumistica in cui viviamo, per stare al passo con la richiesta di mercato, deve spingere al massimo sull’acceleratore per produrre di più e per farlo bisogna ricorrere a pesticidi, concimi ed insetticidi chimici che rendono il nostro famoso cotone non più così “naturale” come pensiamo.

Il cotono organico, che ricopre lo 0,5% dei terreni coltivati a cotone, deve seguire rigidi protocolli sin dai semi che non devono essere trattati con sostanze chimiche ed OGM.

Ma quali sono i benefici delle magliette in cotone organico?


Come ci è stato confermato dai nostri Re della Festa che hanno già acquistato le t-shirt Tarlùc, il tessuto risulta essere estremamente morbido e durevole, questo perché le fibre delle t-shirt in cotone organico sono più lunghe e più pure.


Questa straordinaria morbidezza naturale fa si che il tessuto sia anche più facile da stirare più assorbente e ipoallergenico. Quindi ideale per le persone che soffrono di allergie.


Come esser certi che il capo che state acquistando è veramente di cotone organico?

Sul capo d’abbigliamento o prodotto devi quindi trovare:


  • l’obbligatoria etichetta interna cucita che indica la composizione 100% cotone

  • una etichetta aggiuntiva, che può essere anche in carta, che indica che il cotone è certificato organico.


Nel caso di prodotti certificati GOTS puoi inoltre verificare grazie all’etichetta l’effettiva certificazione: in questo modo sarai sicuro che quel prodotto contiene almeno il 70% di cotone organico certificato. L’etichetta dovrà contenere, oltre al logo GOTS, la tipologia di classificazione “Organic”, i riferimenti sull’ente certificatore e il numero di licenza.


Le t-shirt con scritte in cotone organico sono tutte certificate GOTS perché i nostri Re della Festa, devono poter avere sempre il meglio e devono poter indossare dei capi che vestano da Re della Festa.


cotone organico Tarluc
maglietta cotone organico


15 visualizzazioni0 commenti